Risultati della ricerca

Cento anni dal primo viaggio in autopostale

Comunicato stampa del 16 settembre 2020

Nel 2020 si celebrano i cento anni dal primo viaggio in autopostale nelle montagne di Neuchâtel. Per l’occasione, AutoPostale e il Comune di La Brévine installano una nuova infrastruttura delle fermate, sviluppata in collaborazione con la Haute Ecole-Arc d’Ingénierie di Neuchâtel e la ticinese Monte Tamaro SA. L’inaugurazione ha luogo il 16 settembre a La Brévine.

Il trasporto pubblico su ordinazione: Potenziamento serale del TP a Briga-Glis con un bus su chiamata

Nazionale
Vallese

Comunicato stampa del 13 agosto 2020

Dal 18 agosto 2020 a maggio 2021 i passeggeri di Briga-Glis potranno testare nelle ore serali fino alla mezzanotte un bus su chiamata. Il comune e AutoPostale condurranno questo progetto pilota nell’ambito di un programma promosso dall’UE. Inizialmente farà parte del parco veicoli anche il nuovissimo London Taxi di AutoPostale. 

Con il taxi elettrico londinese di AutoPostale nella Valle Verzasca

Nazionale

Comunicato stampa, 15 luglio 2020

AutoPostale testa la mobilità di domani. Nella Valle Verzasca è in circolazione, a scopo di test, un taxi londinese ad azionamento elettrico riconvertito con design AutoPostale che gli abitanti possono ordinare tramite app. 

Dal 6 luglio 2020 sarà obbligatorio indossare la mascherina nei trasporti pubblici

Nazionale

Comunicato stampa dei leader di sistema per il trasporto ferroviario e su strada, 3 luglio 2020

Mercoledì, 1° luglio 2020, il Consiglio federale ha deciso di introdurre l’obbligo della mascherina nei trasporti pubblici a scopo preventivo. A partire da lunedì 6 luglio 2020, tutti i viaggiatori dovranno quindi indossare una mascherina durante i viaggi in treno, autobus, tram, battello e funivia, per proteggere sé stessi e gli altri passeggeri. Il piano di protezione per i trasporti pubblici sarà modificato di conseguenza. 

Light Ragaz rinviato al 2021

Est

Il coronavirus impone il posticipo

A seguito dell’emergenza coronavirus e delle incertezze che ne derivano, il Light Ragaz viene rinviato di un anno, al 2021. 

Trasporto pubblico: Acquistare il biglietto prima del viaggio rimane l’opzione più sicura

Nazionale

Comunicato stampa, 19 giugno 2020

La protezione dei viaggiatori e del personale conducente nel trasporto pubblico resta una priorità. Anche la vendita dei biglietti richiede quindi particolare attenzione. Seppure a determinate condizioni, le imprese di trasporto possono ricominciare a vendere biglietti a bordo dei loro veicoli. Tuttavia, acquistare il biglietto anticipatamente rimane l’opzione più semplice e sicura. 

Informazioni importanti

Friburgo
Regione Bacino lemanico / Vaud
Neuchâtel / Giura / Giura bernese
Vallese

Le escursioni «chiavi in mano» con AutoPostale

A causa del COVID-19 siamo stati costretti a rinunciare all’introduzione delle destinazioni «chiavi in mano» per l’estate del 2020. Saremo felici di proporle nuovamente nella primavera del 2021. 

AutoPostale assume la gestione autonoma delle linee da Stans

Comunicato stampa, 13 maggio 2020

AutoPostale e VBL hanno deciso di comune accordo che a partire dal 2021 l’affiliata della VBL, Thepra AG, non sarà più operativa a Stans come impresa di AutoPostale. In futuro le linee di Nidvaldo saranno gestite in autonomia da AutoPostale.

AutoPostale presto tornerà a trasportare le biciclette

Comunicato stampa, 12 maggio 2020

A partire dal 15 maggio 2020 i passeggeri potranno nuovamente portare con sé la bicicletta sull’autopostale. Con questa misura AutoPostale intende consentire ai pendolari di trasportare la propria bicicletta. Gli escursionisti dovrebbero continuare ad evitare i trasporti pubblici. Per non esporre il personale conducente a un inutile rischio di contagio, i passeggeri caricheranno da soli le proprie biciclette sui portabici posteriori e sui rimorchi. 

Gran parte degli autopostali torna a circolare come prima dell’emergenza coronavirus

Comunicato stampa, 6 maggio 2020

L’11 maggio AutoPostale tornerà ad operare in larga misura l’orario normale. I passeggeri possono programmare al meglio il proprio viaggio consultando gli orari online e il controllo dei titoli di trasporto sarà reintrodotto. Tuttavia, vi sono alcune differenze rispetto al periodo antecedente l’emergenza coronavirus. Non è prevista la circolazione dei bus notturni, le linee a scopo esclusivamente turistico non sono ancora servite e non si possono portare a bordo le biciclette. Inoltre, non sarà ancora possibile acquistare i biglietti dal conducente, i passeggeri sono invitati a effettuare solo i viaggi necessari e a indossare una mascherina protettiva se la distanza minima di due metri non può essere rispettata. Gli autopostali vengono puliti più spesso.

Abbonamento a News