Comunicati-stampa & Storie

Cantone di Neuchatel

Storie

Il servizio sostitutivo più importante del trasporto ferroviario di AutoPostale è un successo

In seguito al risanamento e all’interruzione totale del traffico ferroviario sulla linea Neuchâtel – La Chaux-de-Fonds, dal 1º marzo al 31 ottobre 2021 i treni sono sostituiti da bus tra Neuchâtel e le Montagnes neuchâteloise. Si tratta del più importante servizio sostitutivo del trasporto ferroviario nella storia di AutoPostale e il bilancio intermedio è positivo. 

Un roadshow per rendere tangibile la mobilità elettrica

Storie

AutoPostale ha impiegato da marzo a luglio un autobus a batteria su diverse linee AutoPostale in tutta la Svizzera, consentendo a conducenti e passeggeri di familiarizzare con la mobilità elettrica.

Centenario linea Surbtal

Nord-est
Soletta / Argovia

L’autopostale ha avuto la meglio sulla ferrovia

Se non fosse scoppiata la Prima guerra mondiale, nella Surbtal non circolerebbe nessun autopostale. Inizialmente, infatti, sarebbe dovuta sorgere una linea ferroviaria per collegare Niederweningen a Döttingen. Tuttavia, poiché le FFS si trovavano in difficoltà economiche, si optò per un servizio automobilistico. Quella che inizialmente sarebbe dovuta essere una soluzione transitoria finì per diventare definitiva. 

Da 100 anni gli autopostali transitano per il passo del Grimsel e della Furka

Comunicato stampa del 22 giugno 2021

Ogni estate decine di migliaia di persone attraversando le Alpi centrali utilizzando i nostri mezzi pubblici. I primi autopostali hanno percorso i passi del Grimsel e della Furka nel giugno del 1921. Il 26 giugno inizieranno le celebrazioni del centenario.

Un nuovo Autopostale elettrico nella regione die Brugg

Comunicato stampa del 9 giugno 2021

La flotta AutoPostale che circola nella regione di Brugg vanta ora anche un autobus elettrico. All’introduzione del veicolo a batteria hanno contribuito varie partnership di successo, che hanno consentito ad esempio di produrre l’energia per alimentare la batteria dell’autopostale sul tetto della pensilina della fermata Brugg, Bahnhof/Campus.

Progetto pilota «Sorglos mobil»: un laboratorio per la mobilità del futuro

Nazionale

Comunicato stampa 19 maggio 2021

Il trasporto pubblico continua la propria evoluzione verso una maggiore flessibilizzazione e le esigenze della clientela in materia di mobilità si fanno più varie. Le persone desiderano infatti poter combinare il trasporto pubblico con quello individuale e usufruire di servizi di sharing. Nel corso dei prossimi mesi, il progetto pilota «Sorglos mobil», organizzato nell’area di Suurstoffi a Risch-Rotkreuz (ZG), fornirà indicazioni utili per la realizzazione di un’offerta corrispondente. 

Un autobus elettrico come ambasciatore per i motori alternativi presso AutoPostale

Storie

Oltre a essere rispettosi del clima, i mezzi di trasporto pubblico che utilizzano motori alternativi sono decisamente più silenziosi di quelli a diesel. Due vantaggi che gli utenti e il personale conducente di AutoPostale possono sperimentare oggi dal vivo: fino a fine luglio, infatti, l’azienda utilizzerà un autopostale elettrico a scopo di test in diverse regioni della Svizzera.

Gli SmartShuttle continueranno a circolare a Uvrier

Comunicato stampa, 14 aprile 2021

Da aprile gli SmartShuttle circolano on-demand nel quartiere Uvrier di Sion. Nel quadro di un progetto pilota di diversi mesi, residenti e turisti potranno prenotare gratuitamente mediante app o per telefono i veicoli senza conducente per la tratta desiderata. La combinazione di veicoli autonomi e servizio on-demand è un territorio inesplorato per i partner coinvolti.infomedia@autopostale.ch

Con l’autopostale Bellinzona è ora più vicina

Nazionale

Comunicato stampa, 26 marzo 2021

Dal 5 aprile 2021 AutoPostale amplia l’offerta di orari per i collegamenti tra Coira e Bellinzona. Questa novità vale per le linee 171 (linea Coira-Bellinzona) e 541 (Thusis-S. Bernardino-Mesocco), nonché per tutte le linee di autobus nella Mesolcina e Val Calanca. Tra Coira e Bellinzona gli autopostali circoleranno con cadenza oraria continua e ogni due ore ci saranno corse veloci accelerate con coincidenze ottimali in direzione di Locarno e Lugano/Milano. Grazie ai nuovi collegamenti rapidi, anche i viaggiatori provenienti dalla Mesolcina potranno raggiungere più rapidamente il Ticino e i Grigioni.

Ogni passeggero conta

Storie

A causa del coronavirus, per la prima volta da decenni il numero delle persone che utilizzano i trasporti pubblici svizzeri è calato. Nel 2020 i passeggeri di AutoPostale sono diminuiti di un quarto rispetto al 2019, passando da 167 a 127 milioni. Ma come si fa a sapere quante persone salgono o scendono da un veicolo? Ce lo spiega Markus Schüpbach, responsabile Conteggio passeggeri di AutoPostale.

Abbonamento a News