Tappa: Göschenen─Gadmen

Corsa di AutoPostale Göschenen, Bahnhof–Färnigen (16 min.). Camminata Färnigen–Gadmen: 5 ore e 45 min., 18 km. Sospettosa per l'esercito, importante collegamento per il turismo.

Panoramica

"Dopo la corsa di AutoPostale nella trafficata Valle della Reuss e nella selvaggia e romantica Valle di Meien, si giunge alla ridotta della Meienschanze, da Färnigen si prosegue a piedi lungo il fiume Meienreuss. Sulla storica mulattiera la ViaPostaAlpina sale fino al Passo del Susten. Mentre l'autopostale segue la strada panoramica degli anni '40 sulla fiancata settentrionale della valle, gli escursionisti si spostano sulla vecchia mulattiera. La ricompensa per l'ultima e ripida salita dall'Alpe del Susten al passo sono le abbondanti tracce dei vecchi sentieri. Si transita dal cuore della strada del 1811. Le sue caratteristiche salienti sono i muri a secco, le scanalature trasversali in pietra (canali di scolo) e i tombini (passaggio dell'acqua). La diga ben conservata, con i suoi strati di pietre a secco che raggiungono un altezza di 2 metri, è il clou.

Con un po' di fortuna si possono avvistare i camosci e gli stambecchi. Qui sono di casa anche la pernice bianca e il fagiano di monte. Durante la discesa si apre una splendida vista sullo Steisee e si attraversa una brughiera con una palude alpina. Le torbiere si trovano su terrazzi, in cavità e piccole valli fra le pietre levigate dai ghiacci. Dei ruscelli di montagna uniscono le torbiere con i piccoli laghi. Dopo il centro degli alpinisti del ghiacciaio Stein, il cammino segue il Wyssmadhubel lungo le acque dello Stei. Dopo il Feldmooshubel, il paesaggio cambia e l'amena valle di Gadmen si apre."

Consigli ed extra

Meienschanze

Il Susten era un punto di passaggio di grande importanza per gli eserciti: per difendere il Canton Uri un discepolo del noto costruttore di fortificazioni Vauban fece ergere la ridotta della Meienschanze, che dimostrò il suo valore in occasione della guerra di Villmergen (1712) e nelle battaglie dei francesi contro gli austriaci.

Die Sustenstrasse von 1811

Lo scopo di questa strada risalente al 1811 era l'ascesa dall'Alpe del Susten al passo del Susten. Le sue caratteristiche salienti sono i muri a secco, le scanalature trasversali in pietra (canali di scolo) e i tombini (passaggio dell'acqua).

Chli Chelen

L'ultimo tratto di questa strada del 1811 fino al passo rappresenta il culmine dell'ascesa. Al fine di ottenere una pendenza uniforme, il tracciato è stato costruito in modo sopraelevato e posto su un terrapieno. I muri a strati a secco hanno un'altezza compresa tra 0,5 e 2 metri.

Scarpata di Himmelrank

Ciò che tra l'Hotel Steingletscher e l'Himmelrank sembra una fascia detritica è in realtà un imponente muraglione di sostegno. Gli strati di pietre a secco posti nel pendio garantiscono un muraglione stabile e diagonale.

Monumento in onore della Polonia

Presso Jungholz, in una zona di sosta con una fontana, un'insegna in bronzo in lingua polacca e francese ci ricorda che anche degli internati polacchi hanno contribuito alla costruzione della strada del Susten.

Passo del Susten

Per avere accesso al San Gottaro il cantone di Berna nel 1811 cominciava con la costruzione della "communicationsstrasse". Quella era la seconda strada moderna a traversare gli alpi. La strada attuale e stata construita negli anni 1940 come strada panoramica è e accuratamente integrata nel paesagio.